architetto
Margherita MARIELLA
progetti
Progettazione: 2012
Comune di Camporosso (IM)
Progetto per la riqualificazione di un’area industriale in parte dismessa
Committente: privato

 
Il progetto, in fase autorizzativa, riguarda la riqualificazione di un’area industriale al confine Nord del comune di Camporosso per la realizzazione di un impianto di cogenerazione, alimentato a fonti rinnovabili, con l'utilizzo del calore derivante dai fumi di scarico del generatore atto a riscaldare le serre adiacenti, nelle quali verrà attivato un impianto per la coltivazione di alghe.
L’obiettivo è la realizzazione di un insediamento  agricolo sperimentale a ciclo integrato per la coltura intensiva di alghe ove si utilizzerà energia rinnovabile (solare per la fotosintesi e da biocombustibile per la fornitura di calore ed anidride carbonica), riportando così il sito alla sua vocazione iniziale.
Il progetto ha un carattere fortemente innovativo e completa il programma della società promotrice per la creazione nel sito di Camporosso di un polo biotecnologico energeticamente sostenibile.

Nel polo si integrano: l’attività agricola innovativa della coltura di microalghe in serra alimentata dalla luce solare con sequestro di anidride carbonica, la cogenerazione di elettricità e calore a partire da biomasse, la generazione fotovoltaica e la produzione di oli ed estratti biologici ad alto valore aggiunto.
La progettazione architettonica fa proprio l'ampio spirito innovativo del progetto “alghe”, proponendo:
- l’eliminazione degli elementi di dequalificazione paesaggistica, quali degradati e inutilizzabili serbatoi in ferro
- il riutilizzo delle serre abbandonate per la coltura delle alghe
- la riconversione di un  volume originariamente adibito a raffineria in oleificio
- la sostituzione di fabbricati incongrui, quali un capannone in lamiera, con nuovi volumi realizzati in legno energeticamente efficienti ed ecocompatibili, che ospiteranno uffici, laboratori, foresteria.

Vai alle immagini